CALENDARIO ENPA 2018

E’ arrivato il calendario ENPA Parma 2018! 12 scatti che parlano dello speciale rapporto di amicizia che lega esseri umani ed animali. Quest’anno le fotografie sono il frutto del lavoro di Ugo Baldassarre e dei suoi studenti, che ringraziamo di cuore!
Da questo week end il calendario è disponibile per il pubblico. Lo trovate sul nostro banchetto sotto ai portici di via Mazzini, tutti i sabati dalle 10 alle 19.30 e in sede nei giorni ed orari di apertura (martedì 16-20 e sabato 10-13). A questo link trovate l’elenco aggiornato dei punti vendita a Parma e provincia: https://ugofoto.blogspot.it/2017/11/calendario-enpa-2018-amici.html

 

COMUNICATO STAMPA ENPA SULL’ORSA KJ2. LA MOBILITAZIONE CONTINUA!

TRENTO, KJ2 UCCISA. ENPA: PARTE LA PROTESTA, ATTRAVERSO LA PAGINA FB DELL’ASSOCIAZIONE. MILIONI DI ITALIANI INDIGNATI. IL PRESIDENTE ROSSI E IL MINISTRO GALLETTI SI DIMETTANO E IL GOVERNO BLOCCHI OGNI CONCESSIONE IN MATERIA DI GESTIONE DELLA FAUNA.

Sono milioni le persone indignate per l’uccisione dell’orsa KJ2, precedentemente catturata e radiocollarata e quindi perfettamente “controllabile”. Un animalicidio, voluto, studiato e architettato nel chiuso del palazzo della Provincia di Trento. Infatti nessuna associazione e nessun cittadino è stato reso partecipe dei processi decisionali, proprio come avviene nelle dittature.

“Nessun tavolo istituzionale, nessun esponente di rilievo del mondo scientifico, veterinario e delle associazioni portatrici di pubblico interesse è stato ascoltato. La Provincia – e il suo Presidente, con la complicità del peggiore Ministro dell’Ambiente nella storia del Governo Italiano – ha semplicemente voluto ignorare le voci di tutti i cittadini – persino della persona aggredita! – autorizzando l’uccisione dell’orsa per strappare consensi e voti all’elettorato leghista che con ogni probabilità preferirà sempre l’originale alle imitazioni.

Complice di quanto avvenuto è infatti una politica di bassissimo livello, di stampo allarmistico e di pura disinformazione, che fa presa su cittadini impreparati, unito ovviamente alla totale incapacità di gestire la situazione da parte degli Enti.

“Chiediamo a tutti i cittadini di mobilitarsi – nella pagina Facebook dell’ ENPA troveranno tutte le modalità per farlo – e a non recarsi mai più in questa terra bagnata dal sangue di vittime innocenti – dagli orsi alle marmotte, stambecchi e tanti altri animali. Gli orsi sono animali particolarmente protetti e soprattutto non sono un bene privato della Provincia “autonoma” del trentino, ma sono beni indisponibili dello Stato e quindi della collettività. Evidentemente, però, al Trentino non basta, e con un atto di forza – alle spese di KJ2 – ha voluto sottolineare come intende “gestire” la fauna sul territorio: pochi giorni fa ha presentato al Governo una proposta di legge, avallata dalla Commissione dei 12, per avere il “via libera” alla gestione degli orsi e dei lupi, in maniera da sparare e ammazzarli a loro piacimento.

Per questo chiediamo a Gentiloni e al Governo di non cedere a questa richiesta, tra l’altro del tutto incostituzionale”.

Non ci fermeremo qui. L’ufficio legale ENPA è mobilitato per accertare eventuali responsabilità, a più livelli, e avanzerà richieste ben precise al Governo come anche all’Unione Europea che ha elargito cospicui fondi alla provincia di Trento per la gestione del fallimentare progetto Life. Oltre al fatto che tali Province , classe dirigente compresa, sono ben finanziate dalle tasse dei cittadini di cui disprezzano le opinioni e i diritti e che ci auguriamo si ricordino di Orsa KJ2 al momento del voto.

VI PREGHIAMO INTANTO DI PROTESTARE CHIEDENDO LE DIMISSIONI DI ROSSI – PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI TRENTO – E PROTESTANDO PER IL NON INTERVENTO DEL MINISTRO DELL’AMBIENTE GALLETTI.
su facebook: https://www.facebook.com/provincia.autonoma.trento/ (commentari i post anche non inerenti l’orso)
https://www.facebook.com/Ministero-dellAmbiente-e-della-Tutela-del-Territorio-e-del-Mare-345136718845/
A GENTILONI CHIEDIAMO DI BLOCCARE QUALSIASI ULTERIORE RICHIESTA – AVANZATA DALLA COMMISSIONE DEI 12 OVVERO DAL TRENTINO – DI AVERE PIENA AUTONOMIA SULLA GESTIONE DELLA FAUNA ANCHE PER SPECIE PARTICOLARMENTE PROTETTE (SE PASSA, PROBABILMENTE SPARERANNO A LUPI E ORSI SENZA PASSARE DA NESSUNO)
https://www.facebook.com/paologentiloni/
0461.494600 – fax 0461.494601
su twitter: @UgoGma

CAGNOLINE TAGLIA PICCOLA CERCANO CASA

2 Bellissime cagnoline simil shitzu, taglia piccola di 6 e 12 anni, già abituate in casa e a guinzaglio cercano una nuova famiglia. Sono dolce ed affettuose
Verranno ceduta vaccinate, microchippate e già sterilizzate previo colloquio pre affido e firma del modulo di adozione
Adozione separata
Per info
ANIMAL HOUSE ONLUS
Monica 345/7873811

2 CUCCIOLI IN CERCA DI CASA

Questi due cuccioli maschi meticci di due mesi cercano urgentemente una casa, saranno una futura taglia media abbondante.
Sono molto dolci, vivaci e affettuosi.
Al momento si trovano presso una famiglia che li custodisce amorevolmente, ma hanno urgente bisogno di una casa!
Per info o adozioni: ENPA PARMA 347 0361628

DENUNCIA TRACHEMYS SCRIPTA: PROROGA DEI TEMPI AL 31 AGOSTO 2019

AGGIORNAMENTO:  slitta il termine per la presentazione delle denunce per la detenzione delle specie alloctone “invasive” di rilevanza unionale ad Agosto 2019.
Riportiamo di seguito il testo del decreto legge:
DECRETO-LEGGE 25 luglio 2018, n. 91
Proroga di termini previsti da disposizioni legislative. (18G00118) (GU Serie Generale n.171 del 25-07-2018)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/07/2018

Art. 3

Proroga di termini in materia di ambiente
Art 3.
1. Il termine per la denuncia del possesso di esemplari di specie
esotiche invasive di cui all’articolo 27, comma 1, del decreto
legislativo 15 dicembre 2017, n. 230, iscritte nell’elenco
dell’Unione alla data di entrata in vigore del medesimo decreto, e’
prorogato al 31 agosto 2019.

– — ———— ——————- ————– ———– ———— —– ——————– —————-
Forse non tutti sanno che entro il 13 agosto 2018 scatta l’obbligo di denunciare le tartarughe d’acqua Trachemys Scripta per effetto del decreto legislativo n° 230 del 15 dicembre 2017 entrato in vigore il 14 febbraio 2018. Esso ne vieta di fatto la commercializzazione, l’introduzione sul territorio nazionale, e il rilascio in natura. Chi possiede uno o più esemplari deve denunciare il possesso della Trachemys scripta entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge. Qualsiasi sottospecie deve essere denunciata, nessuna esclusa.

PERCHE’?
Le Trachemys scripta sono considerate invasive perché si adattano bene al nostro clima e proliferano anche in natura modificando gli ecosistemi in cui sono introdotte.

A CHI?

La denuncia del possesso di uno o più esemplari della Trachemys scripta attraverso il modulo allegato va inoltrata al Ministero dell’Ambiente attraverso:

· Posta elettronica certificata: pnm-II@pec.minambiente.it ( bisogna usare come mittente un indirizzo di posta elettronica certificata

oppure

· Raccomandata con ricevuta di ritorno a: Ministero dell’Ambiente, Direzione Protezione Natura, Divisione II, Via Cristoforo Colombo n. 44 – 00147 – Roma.

oppure

· Via FAX al numero: 06-57223468.

Per maggiori informazioni (NON per la spedizione del modulo) potete mettervi in contatto col Ministero dell’Ambiente attraverso l’indirizzo di posta elettronica esoticheinvasive@minambiente.it .

Come compilare il modulo? Alcuni consigli … ( fonte rugatartaruga )

· I dati personali da inserire sono quelli del titolare della tartaruga / tartarughe. Se la tartaruga è stata regalata a un minore è chiaro che dovrà essere intestata a uno dei genitori o al tutore legale del minore.

· Alla voce ‘Specie custodita’, scrivi il nome della specie in tuo possesso. Non basta scrivere Trachemys scripta, ma dovrai ad esempio scrivere Trachemys scripta troostii. Se hai più esemplari di diversa sottospecie, scrivi i nomi separandoli con una virgola e scrivi accanto quanti esemplari per ciascuna specie possiedi.

· Riporta il numero di esemplari da dichiarare – 1, 2, 4, ecc. -. Qui riporti il totale degli esemplari.

· Scrivi l’età della tua tarta. Se non sei sicura/o, scrivine una che si avvicini. Altrimenti lascia stare. Se hai più di un esemplare riporta le età separandole con la virgola. Se hai esemplari di diversa specie, scrivi l’età e tra parentesi solo la sottospecie. Esempio: 8 anni (elegans); 5 anni (troostii).

· Il sesso. Se non conosci il sesso, fatti aiutare da un veterinario esperto in rettili. In particolare se hai più di un esemplare, indicare il sesso potrebbe essere determinante per non vedersi “bocciata” la denuncia.

· Modalità di custodia, riproduzione e fuga. Qui viene la parte più delicata. Devi specificare come custodisci la tartaruga e come fai a impedirne la fuga. Come sai le tartarughe sono delle “simpatiche scalatrici”.

· Per quanto riguarda la riproduzione, se hai un solo esemplare non serve spiegare nulla, è implicito. Ma se hai una coppia di maschio e femmina, oppure hai un “harem” (due o tre femmine e un maschio) dovrai specificare che d’ora in poi vivranno separati.

· L’indirizzo dove sono custodite. Sembra una domanda bizzarra ma chi le tiene in campagna ha compreso cosa si intende qui. Mentre sopra hai scritto dove hai la residenza tua, qui devi scrivere “la residenza della tartaruga” nel caso tu l’abbia da un’altra parte: in campagna, laghetto della nonna…

RACCOMANDAZIONI

· Da adesso non è più possibile l’accoppiamento della Trachemys scripta di qualsiasi sottospecie. Va da sè che quindi non è più possibile far fare la deposizione delle uova alle Trachemys scripta femmina, di qualsiasi sottospecie. Se si vuole continuare a farlo e si dovesse essere scoperti si rischiano multe salate: da 1.000 euro a 50.000 euro (art. 25, comma 4, lettera a).

· Con l’introduzione del nuovo decreto, importare o commercializzare Trachemys scripta è illegale. Ed è illegale addirittura regalarle… già, addirittura. Si possono solo cedere gli esemplari ai centri autorizzati.

Due micetti in cerca di casa

Siamo due orfanelli di circa 3 mesi, la nostra mamma è morta per strada…

Questa brutta esperienza ci ha spaventati molto ma ora siamo molto più tranquilli e abbiamo tanto bisogno di una famiglia umana!

Per informazioni ed adozioni:adozioni@enpaparma.it oppure telefonando allo 0521/992519 al lunedì dalle 17:00 alle 20:00.

ADOTTATO! ENPA PARMA- ROMEO E’ ANCORA IN CERCA DI CASA!

Ciao!

vi ricordate di me? Sono il fratellino di Guendalina e Luce! Si si! proprio loro i figli di Briciola!! Io sono ancora qui… in attesa di una bella famiglia che mi adotti!

Sono un meticcino di tre mesi, futura taglia piccola, ovviamente dolcissimo e giocherellone.

La famiglia che deciderà di adottarmi dovrà farsi carico responsabilmente della mia educazione, tenendo presente che durante la crescita potrei anche combinare dei guai.
Tutti noi fratellini saremo ceduti vaccinati, sverminati e microchippati, previo colloquio con i volontari di riferimento.
Obbligo di sterilizzazione per le femmine, da comprovare con certificato veterinario.
Obbligo di mantenere i contatti con i volontari dopo l’adozione.
Adottabili in Emilia Romagna e nel Nord Dell’Italia.
ENPA PARMA- 3470361628 adozioni@enpaparma.it

ENPA PARMA- ANDREA, DOLCE SEGUGIA IN CERCA DI CASA!

Andrea, dolce segugina di circa tre anni e un passato da dimenticare…
Andrea adesso è al sicuro, ma ha lottato per la sopravvivenza… E’ un cane docile che va d’accordo con tutti.
Cerchiamo per Andrea una casa e una famiglia amorevole che la ami per sempre. Sarà affidata vaccinata, microchippata e sterilizzata.
Per adozione: ENPA PARMA 3470361628 adozioni@enpaparma.it